Archivi tag: Spread

Il Draghi sconfitto.

“First of all governments need to go to the EFSF; the ECB cannot replace governments.” Chi, dopo le parole di Draghi del 26 luglio scorso, si attendeva un aiuto concreto da parte dell’Eurotower a sostegno dei PIIGS è rimasto fatalmente deluso. Tassi invariati e nessun chiaro piano di acquisto bond: alle parole non sono seguiti i fatti. Il Ftse Mib è passato in pochi minuti da un positivo +2% ad un allarmante -3.5%, lo spread in violenta ascesa, ha raggiungo quota 500. La sensazione è che agosto sarà un mese caldo, non solo da un punto di vista atmosferico. Entro la fine di settembre, la pressione estiva dovrebbe poi tradursi in una richiesta di aiuti internazionali con consenguente cessione di sovranità (secondo il dictat tedesco) ovvero in una nuova manovra straordinaria. Tutto questo mentre la Confcommercio sottolinea come nel 2012 ci saranno oltre 20 mila chiusure di negozi e “forse la stima potrebbe essere anche ottimistica”. Oggi Draghi ha segnato il passo. Mala tempora currunt. Ancora.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Italia – Spagna, calcio e non solo.

L’incontro calcistico tra Italia e Spagna in occasione dei campionati europei che si stanno svolgendo in Polonia ed Ucraina, ci è parsa l’occasione propizia per operare un confronto tra la situazione economica – finanziaria dei due paesi:

Italia Spagna
Rating (Fitch) A- BBB
Rating (Moody’s) A2 A3
Rating (S&P) BBB+ BBB+
Tasso disoccupazione giovanile 35,9% 52,1%
Rendimento Govt Bonds 10 YR 5,772% 6,216%
Tasso Inflazione HICP Aprile 3,681% 1,977%
Deficit – Pil (2011) 3,9% 8,5%
Debito/Pil (2011) 120,1%  66% (aggiornato al 3T 2011)

Dai dati in esame, non certo esaustivi, emerge chiaramente il disagio dei contendenti. Nella lotta per il passaggio al turno successivo, l’Italia è in vantaggio di strettissima misura, nonostante una partenza ad handicap. Protagonista principale della rimonta il governo Monti, che in pochi mesi ha recuperato lo svantaggio del proprio paese sul fronte spread nel confronto Btp – Bonos. Attenzione però al rischio, molto quotato dai bookmakers, che impantanati nelle loro traversie,  né un paese né l’altro riescano ad accedere alla fase successiva.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized